The THING (Svezia/Norvegia)

[CSC Grandi Eventi]

THE THING (Svezia/Norvegia)

Unica data in Italia


Mats Gustafsson (Fire!, Fire!Orchestra, Mats Gustafsson’s Nu Ensemble) – sassofoni 
Paal Nilssen-Love (Peter Brötzmann Chicago Tentet, Large Unit) – batteria
Ingebrigt Håker Flaten (The Young Mothers, Atomic) – basso elettrico e contrabbasso



…il miracolo dei The Thing sta nella cura dei dettagli, nella scientificità tutta ayleriana della concitazione, nel saper gettare benzina sul fuoco sacro del free senza bruciarsi.


Attivi da circa quindici anni come band, composta da tre giganti e musicisti cardine della musica contemporanea mondiale, ideatori dei progetti musicali migliori e più conosciuti a livello internazionale: The Thing appunto, Fire!, Fire!Orchestra, Mats Gustafsson’s Nu Ensemble, Atomic, LARGE UNIT,svariati progetti con Peter BrötzmannArto LindsayNeneh CherryJim O’RourkeThurston Moore e moltissimi altri.
Poche band hanno saputo scuotere così in profondità le fondamenta della musica improvvisata, arrivando a definire nuovi ambiti espressivi, un nuovo approccio e nuove prospettive. Il trio The Thing ci è riuscito ispirandosi alla furia del punk e agli azzardi del rock sperimentale, rileggendo la lezione del free e mettendo a punto un suono tanto personale quanto originale. Dagli omaggi a Ornette Coleman alla collaborazione con Neneh Cherry, dalle riletture di brani come “Louie, Louie” ai legami artistici con Jim O’Rourke eThurston Moore (padre dei Sonic Youth), i The Thing sono tra le migliori cose capitate al jazz degli anni Duemila.

Link
https://www.facebook.com/ThingJazz/
http://thethingrecords.com/

Biografie

Mats Gustafsson
Metafora vivente dell’eclettismo musicale, Mats Gustafsson è considerato in tutti gli angoli del pianeta come uno dei musicisti fondamentali del nostro tempo.
Gustafsson non si discute e non finisce mai di sorprendere, soprattutto per l’agilità con cui si muove tra poetiche estremamente diverse tra loro: dal noise ed energy al freejazz più minimale, fino a sconfinare in progetti ben più fruibili come la Fire! Orchestra.
E’ fondatore anche dei The Thing, eletti da Encuesta tra le 5 migliori live band.
Non meno importanti sono le sue collaborazioni, che lo vedono o lo hanno visto a fianco di musicisti come Joe McPhee, Otomo YoshihideThurston MooreJim O’Rourke, Merzbow, Peter Brötzmann e tantissimi altri.
Ha una voce ai vari sax (li suona tutti!) che può essere potentissima, cosa che gli ha donato una riconoscibilità universale, ma anche meravigliosamente delicata.
Il suo solo non sfugge a queste sue caratteristiche uniche, una sorta di montagna russa sonora, che, in assenza di paracaduti, ci porterà dall’astrattismo più sognante a esplosioni adrenaliniche, fino a toccare vette di lirismo riservate a leggende come Archie Shepp o Albert Ayler.
http://matsgus.com/

Paal Nilssen Love
Paal Nilssen-Love è nato a Molde, Norvegia nel 1974, ed è tra i batteristi più richiesti della scena contemporanea.
Dall’inizio degli anni novanta ha iniziato a collaborare con altri musicisti emergenti della scena norvegese come Ingebrigt Håker Flaten e Havard Wiik. In seguito si è trasferito in Svezia dove ha suonato nel trio di Frode Gjerstad e nei progetti di Sten Sandell e Mats Gustafsson.
Nel 2000 insieme a Gustafsson e Håker Flaten ha fondato The Thing, che si è presto rivelato uno dei gruppi più importanti del nuovo jazz europeo, e che lo ha portato a collaborare con vecchi e nuovi maestri della free music come Peter Brötzmann, Joe McPhee, Akira SakataKen VandermarkJohn Butcher.
Il suo progetto più recente come leader e compositore è LARGE UNIT, formazione allargata che coinvolge numerosi nuovi musicisti di area scandinava.
http://www.paalnilssen-love.com/

Ingebrigt Håker Flaten
http://ingebrigtflaten.com/
https://www.facebook.com/ingebrigt.flaten

Recensioni:
http://www.ondarock.it/recensioni/2012_NENEHCHERRYANDTHETHING_THECHERRYTHING.htm
http://www.ondarock.it/recensioni/2013_fire_withoutnoticing.htm

 


INFO SERATA

• Apertura ore 21.00

• Inizio concerto ore 21.30

• Comunicazione e attività rivolta ai soci CSC > come diventare socio