St. Patrick’s Day – Goloka Folk Project

St. Patrick’s Day – Goloka Folk Project

Valerio Vettori – uilleann pipes (cornamusa irlandese), clarinetto, tin whistle
Fabio Reolon – chitarra, voce
Stefano Boldrin – banjo tenore, mandolino

Goloka Folk Project è un power trio che intreccia brani della tradizione irish e composizioni originali, tra balfolk e polka, con un’energia irrefrenabile per il ballo.

 

Goloka è il progetto nato attorno a “River Tunes”, il disco d’esordio del piper e clarinettista Valerio Vettori. Registrato nel 2018, “River Tunes” è un disco dedicato all’uilleann pipes (cornamusa irlandese) composto specialmente da pezzi originali, dove il linguaggio della tradizione musicale dell’isola viene contaminato ispirandosi ai repertori balfolk e alla sperimentazione del grande calderone neo-trad.
Le melodie di cornamusa, clarinetto e whistle si appoggiano alla chitarra e alla voce di Fabio Reolon, che accompagna e completa il repertorio con alcuni suoi originali e un’interessante interpretazione di canzoni del panorama popolare e cantautorale italiano.
Completa la formazione in trio Stefano Boldrin (banjo tenore, mandolino), interprete e compositore dell’ambiente irish e balfolk Italiano che arriva a Goloka dopo svariati progetti e collaborazioni all’attivo con Vettori e Reolon.

Recensioni
http://www.blogfoolk.com/2018/09/valerio-vettori-river-tunes-hippo.html?fbclid=IwAR0JSy1iZkiSgHr7DFhfNpHEHnpky8YIlODYBzMUXRO8eET5L5IGrUNebqE

Link
https://www.facebook.com/GolokaFolkProject/
http://www.valeriovettori.com/

– – –

Cos’è il balfolk

Col termine balfolk si indica un repertorio di danze tradizionali europee che al momento, grazie alla riscoperta da parte delle generazioni più giovani, vengono eseguite anche sotto influssi musicali contemporanei o di avanguardia e ballate con ibridazioni culturali. Il repertorio è costituito da danze comunitarie e danze di coppia. Non si tratta di rievocazione storica in costume di una tradizione passata e lontana: le persone si riappropriano di queste danze dimenticate, che entrano a far parte del loro linguaggio comunicativo e diventano veicolo della celebrazione della festa assieme alla comunità. La riscoperta del ballo popolare è un’esperienza che accomuna l’intero continente, sta diventando un linguaggio non verbale condiviso che si colora delle peculiarità territoriali, stimolando una ripresa delle proprie tradizioni e la conoscenza di quelle altrui.


 

INFO SERATA

• Apertura ore 21:00

• Inizio concerto ore 22:00

• Contributo responsabile: [in via di definizione]

• Comunicazione e attività rivolta ai soci CSC > come diventare socio