Sainkho Namtchylak (TUVA/Siberia)

:::::::::::::::::::::::::::::

A.A.A. PRENOTAZIONI CHIUSE!

Apertura anticipata ore 20.00 per chi ha ricevuto conferma. Vedi fondo pagina.

:::::::::::::::::::::::::::::

[CSC Grandi Eventi]

Sainkho Namtchylak  (TUVA/Siberia)

Aftershow: DJ Soviet (world music)

Originaria della Repubblica di Tuva (Siberia), confinante con la Mongolia, sciamana e sacerdotessa orientale del canto è una leggenda vivente della voce fin dagli anni ’90 quando arrivò in Europa.
È la massima esponente mondiale del tipico canto di Tuva o canto armonico: particolare tecnica per cui una singola voce emette più suoni simultaneamente. Uno stile che si muove tra avanguardia ed elementi etnici, world music, improvvisazione, atmosfere sciamaniche e ipnotiche, ma anche brani eseguiti in varie lingue.
Sainkho ha sviluppato un’estensione vocale di 7 ottave: la stessa di un pianoforte, con l’aggiunta di over toni e sub toni.
Tutta intessuta di luce, di spazi, di tempo, la voce di Sainkho Namtchylak ha caratteristiche timbriche che la rendono unica. Limpida come acqua di sorgente, spazia dai suoni acuti a quelli più gravi con un’estensione prodigiosa, acquista singolare intensità per improvvisi cambiamenti di vibrazioni, alterna trasparenze a toni densi e scuri, e con un effetto sbalorditivo, si effonde con una emissione multipla di toni uniti fra loro da un legame armonico.

Canto Armonico: https://it.wikipedia.org/wiki/Canto_armonico

Titolare di una discografia ampissima che si muove tra avanguardia ed elementi etnici, ma anche interessata a scovare una modernità sonora (elettronica e non) da far convivere con gli input della terra d’origine, Namtchylak ha dimostrato nel tempo una grande versatilità. Uno stile, il suo, fatto di improvvisazione, canto armonico, suoni gutturali, atmosfere sciamaniche e ipnotiche, ma anche brani eseguiti in varie lingue.
L’ultimo suo disco “Like A Bird Or Spirit, Not A Face”, risalente al 2016, è stato registrato e suonato dal vivo in tour assieme ai Tinariwen: ricerca musicale che miscela i suoni Tuareg con quelli di Tuva.
La performance di quest’artista, che si accompagna a strumenti tradizionali della sua cultura fino alle più sofisticate tecnologie (synth, drum machine), è un intreccio di tradizione e modernità, un viaggio che attingendo alle radici musicali popolari siberiane e mongole attraversa sonorità di ieri e di oggi.

Biografia su Ondarock:
http://www.ondarock.it/songwriter/sainkho.htm

web:
http://www.sainkho.net/en

 


 

INFO SERATA

 

• A.A.A. Prenotazioni online chiuse!
Attenzione: Sono considerate valide soltanto le prenotazioni che hanno ricevuto una risposta.

PER CHI HA RICEVUTO LA CONFERMA DI PRENOTAZIONE
APERTURA ANTICIPATA ore 20.00
Attenzione: una volta arrivati tenete a portata di mano la mail di conferma di – meglio se sul telefono, salviamo gli alberi!

PER CHI NON HA PRENOTATO O HA RICEVUTO RISPOSTA NEGATIVA
Potrebbero liberarsi alcuni (pochi) posti ma sconsigliamo di avventurarsi a chi viene da lontano. Dalle 21.00 in poi accesso in ordine di arrivo in base a una lista che sarà redatta sul posto.

• Inizio concerto ore 21.30

• Contributo all’ingresso: 10 Euro, Riduzione 5 Euro per gli studenti con documento > vedi qui

• Evento riservato ai soci CSC > come diventare socio